Sono stati sospesi i deejay della radio australiana 2Day FM, Michael Christian e Mel Greig, autori qualche giorno fa dello scherzo ai danni di Jacintha Saldanha, una delle infermiere che aveva assistito Kate Middleton durante la sua permanenza al King Edward Hospital di Londra per controlli di routine.

Uno scherzo che potrebbe essersi trasformato in tragedia: la donna, sposata e con due bambini, è stata trovata senza vita in una delle stanze della clinica. A nulla son serviti i tentativi dei paramedici di rianimarla. Dalle prime informazioni, la causa più accreditata del decesso sembrerebbe essere il suicidio, probabilmente indotto dalla vergogna per essere cascata in una trappola così banale come quella ironicamente tesa dai due conduttori radiofonici ora sotto choc.

Questi ultimi, spacciandosi per la regina Elisabetta II e il principe Carlo, sono riusciti ad ottenere dalla Saldanha delle informazioni riservate sullo stato di salute della Middleton e sui movimenti del principe consorte. Il gioco telefonico ha provocato non poco clamore internazionale e imbarazzo da parte dello staff dell’Ospedale da sempre scelto dai reali per le loro cure.

William e Kate, fortemente scossi per quanto accaduto, fanno sapere in un comunicato ufficiale di St. James’s Palace, che “mai il palazzo reale ha protestato presso l’ospedale in seguito alla finta telefonata. Al contrario la famiglia ha costantemente offerto il suo pieno sostegno alle infermiere e allo staff dell’ospedale