La pop star e diva Katy Perry è nata e cresciuta in una famiglia molto religiosa, nella quale i genitori, tali Mary e Keith Hudson, sono due pastori che stentano ancora oggi, dopo tanti anni, a riconoscere la fama della figlia la cui immagine è per loro troppo eccessiva e irriverente.

Il giornale britannico The Sun ha recentemente reso nota la notizia secondo cui proprio il padre di Katy Perry, Keith, avrebbe definito in un sermone la propria figlia come una “bambina diabolica“, invitando tutti i fedeli a pregare per lei. Che bel pensiero paterno!

Sembra che per i genitori accettare un’immagine così eccentrica e provocante della propria figlia sia davvero difficile, al punto da scoppiare a piangere ogni volta che la guardano in televisione o – peggio – dal vivo in concerto, ritenendola un pessimo esempio per le nuove generazioni. Il padre ha poi dichiarato:

“Mi hanno chiesto come potevo predicare se ho una figlia che canta l’amore per un’altra donna? Sono stato ad un suo concerto dove c’erano almeno 20.000 fan. Guardavo questa generazione e dove sta andando, è un po’ quello che sta succedendo alla chiesa. Sono rimasto lì in piedi e ho cominciato a piangere perché tutti quei ragazzi adorano e venerano la cosa sbagliata.”

Katy Perry ha vissuto un’infanzia molto rigida, scandita da dogmi ecclesiastici, musica religiosa (l’unica che poteva ascoltare), campi estivi organizzati dall’oratorio e i discorsi del padre. Rispetto alle ultime dichiarazioni del padre, la diva non ha ancora commentato, nell’attesa che lo faccia (sempre che lo faccia!) noi commentiamo i suoi due ultimi “scandalosi” look, giudicati tali probabilmente dai genitori e i fedeli della loro comunità.

Due dei più recenti look sfoggiati dalla pop star in occasione – in ordine cronologico – dei Nickelodeon Kids’ Choice Awards 2013 e della White House Correspondents’ Association Dinner 2013, sono molto diversi tra loro ma a noi sono piaciuti moltissimo proprio perché mostrano l’estremo carattere camaleontico di Katy Perry.

Il primo look è composto da un ensemble di pezzi eccentrici in perfetto stile Katy Perry, firmato Herve Leger by Max Azria della collezione Pre-Fall 2013, un outfit davvero audace in una versione retrò-chic formato da una gonna attillatissima a vita alta e un top incrociato, che Katy ha completato abbinando delle classice Christian Louboutin nere in vernice, le Batignolles 120 patent-leather pumps.

Il secondo look indossato per una occasione formale è assolutamente sobrio in verde acqua: un meraviglioso abito lungo  in seta drappeggiato firmato Giambattista Valli, uno stilista “conservatore” per la Perry, della collezione Giambattista Valli Couture Fall 2012.

Nella fotogallery qui di seguito potete vedere entrambi i look nel dettaglio, qual è il vostro preferito?

(Seguite Silvia Raffa anche su makeupandtvseries.it e sul nuovo thestylepedia.com)

Credit by InfoPhoto