In occasione dell’inaugurazione di G-SHOCK CORSO COMO, primo monomarca di Casio in Italia situato nel cuore della scena fashion milanese e internazionale, abbiamo potuto incontrare un personaggio straordinario.

Si tratta di Kikuo Ibe, inventore del G-SHOCK, inconico orologio ancora alla moda dopo ben 30 anni dalla sua creazione. Kikuo è a tutti gli effetti uno dei personaggi più affascinanti che abbiamo avuto modo di intervistare. Basta ascoltare la sua storia per rendersene conto.

Kikuo ha di fatto inventato un orologio indistruttibile, ma il motivo è sconosciuto a molti. “Ricordo benissimo il giorno che mio padre mi regalò un’orologio. Ero alle superiori. Lo portavo al polso sempre, ci tenevo tantissimo - ha spiegato Kikuo Ibe a Leonardo.it - Purtroppo nel 1981 si ruppe. Ci rimasi così male che decisi di creare un orologio indistruttibile”.

Prima di coronare il suo sogno Ibe costruì oltre 300 prototipi. Curioso conoscere come venivano testati: “Era semplice. Prendevo l’orologio e lo lanciavo dalla finestra del quarto piano della Casio. Se si rompeva era semplice: dovevo ricominciare da zero”.

Poi ebbe un’illuminazione. “La struttura a cinque anelli non bastava, serviva un’idea – ci svela Kikuo – Un giorno decisi di fare una passeggiata al parco e vidi una bambina che giocava con una palla. In quel momento capii che dovevo proteggere l’orologio come dentro un pallone”.

Una storia magica che Kikuo ha poi raccontato durante il grande party milanese. Ma non è tutto. Se volete sapere cosa ci ha raccontato guardate il video qui sopra. Buona visione!