Un’altra icona curvy conquista la copertina di Vogue: questa volta è Kim Kardashian con il suo compagno Kanye West.

Una scelta azzardata secondo alcuni, tanto che su Internet si è scatenata una vera e propria bufera: Sarah Michelle Gellar, attrice di Buffy l’Ammazza Vampiri, ha cinguettato: “Bene, ritengo che cancellerò il mio abbonamento a Vogue. Chi è con me?“. Il tweet è stato ritweetato oltre 9118 volte, mentre altre 12,600 persone lo hanno indicato fra i loro favoriti.

La bufera si è scatenata in quanto la coppia è considerata “tamarra” per rivestire la copertina del più celebre mensile di moda al mondo. Anche la fotografa Annie Leibovitz ha dovuto in qualche modo “giustificare” il suo lavoro ammettendo: “L’ho fatto solo per soldi“.

La stampa americana che riporta la vicenda sostiene che: “Annie è una delle migliori nel settore ed è evidente che Kim e Kanye la volessero. Inizialmente aveva detto no perchè li ritiene pacchiani: ha fotografato la Regina Elisabetta! Vogue, così come Kim e Kanye, le hanno, però, offerto così tanti soldi che non ha potuto dire di no“.

Mi tornano in mente le dichiarazioni anche della direttrice Vogue Uk che sostiene che nessuno vuole vedere le donne normali in copertina (ne avevamo parlato qui).

Chissà cosa penseranno le migliaia di donne che non conoscono così bene Kim Kardashian guardandola immortalata sulla cover dell’edizione americana: lei, bellissima ma con la sua fisicità florida (visto che l’appunto della direttrice Shulman era appunto sulla scelta di modelle magrissime) vestita da sposa. Chissà se le lettrici non compreranno il numero di aprile di Vogue America solo perchè non è ritratta una super skinny, ma una fisicità “nella norma” e, quindi, daranno ragione alla direttrice dell’edizione inglese.

Seguite Elisa anche sul suo sito ufficiale: Elisadospina.com!)

Leggete anche:
Like e autostima: quando Internet diventa una gabbia pericolosa

Siamo donne, oltre le gambe c’è di più… Non per tutte.

Social networking: Ego 2.0, quando il condividere sovrasta il vivere.

Uomini stalking: le cinque categorie che li identificano.

Miss Italia selezioni: quelle taglie 44 considerate grasse dalla RAI.