Nuovo testimonial per la collezione Métiers d’Art Paris-Dallas firmata Chanel. Dopo le varie muse della maison che vedono Blake Lively, Lily Allen e Cara Delevingne, la protagonista che da il cambio per la nuova campagna è l’attrice Kristen Stewart.

Stessa espressione imbronciata, con un’aria quasi scocciata e solito fare da maschiaccio, per la Stewart non sarà stato poi così difficile immedesimarsi anche nel personaggio: una versione di se stessa solo “più americana”, che racconta il west autentico che è riuscito a conquistare Mademoiselle Coco, al tempo in cui venne invitata a Dallas, Texas, da Stanley Marcus, allora a capo della catena di grande distribuzione di lusso, Neiman Marcus.

Nelle scene backstage della campagna Kristen si trasforma in una vera e propria cowgirl, con tanto di stuzzicadenti in bocca, indossando l’haute couture firmata Karl Lagerfeld con denim, abiti leggeri, poncho con tipiche stampe navajo, stivali da cowboy e cinturoni con fondina.

A seguire le intere riprese in veste di direttore creativo è sempre il maestro della maison, Karl Lagerfeld.

Riguardo la decisione del maestro di sceglierla come testimonial ha lasciato la Stewart di stucco: “In genere io non mi sarei mai vista come il volto di Chanel con le perle e i capi classici, ma mi piaceva l’idea di entrare in questo ruolo. Ho iniziato a conoscere Chanel e Karl quando ero molto giovane. La prima volta che ho indossato Chanel era nel 2007 per l’anteprima di “Into the Wild” al Toronto International Film Festival, poi per la mia prima esperienza al Met Ball, al Bafta.  Ho sempre sentito come un privilegio poter indossare le creazioni di Chanel e Karl è un artista che mi ispira costantemente