Sono tre giovani liceali ad avere inventato la “cannuccia antistupro” che cambia colore qualora nel drink venisse aggiunta della droga. Spesso, infatti, accade che – all’interno di un bicchiere di alcol – venga messo anche dello stupefacente così da far perdere il controllo a chi lo beve, soprattutto donne, che poi vengono abusate da perfetti sconosciuti. Questa cannuccia, invece, riconoscerà tutte le “droghe dello stupro”, ovvero sostanze sedative e anestetizzanti, incolori e insapori, che stordiscono le vittime, rendendole facile preda dei malintenzionati.

La cannuccia diventa blu

La cannuccia antistupro potrà essere ordinata online e arriverà via posta aerea dall’Olanda o dalla Polonia. A metterla a punto sono state tre ragazze di Miami che, di fatto, hanno immesso nel mercato uno strumento di difesa per le donne in discoteca (e non solo). La cannuccia, infatti, diventa azzurra o blu qualora dovesse rilevare sostanze sospette come sedativi e anestetizzanti. 

“Questo non fermerà gli stupri ma speriamo di riuscire a ridurre il numero di situazioni di pericolo in cui si può finire a causa di questi farmaci” ha dichiarato una delle ragazze che ha già avviato una campagna di crowdfunding per trovare finanziatori del progetto.

La cannuccia è antistupro

In realtà, alcuni anni fa, due ricercatori israeliani avevano provato a fare lo stesso inventando una cannuccia che diventava rossa a contatto con Ghb e ketamine. Questa, invece, è in grado di riconoscerle tutte.