Consumare cocaina contaminata da levamisolo può causare gravi effetti alla pelle. Purtroppo le partite di droga che dal Sud America arrivano in Inghilterra e negli Stati Uniti sempre più spesso sono tagliate con questo potente vermifugo utilizzato per il trattamento veterinario di mucche, cavalli e ovini.

La scoperta sconvolgente è stata riportata dal British Medical Journal“ dopo che alcuni medici avevano riscontrato in una donna di 42 anni lesioni cutanee aperte e la decomposizione della pelle di orecchie, naso e dita. Attraverso analisi chimiche sui capelli della donna, si è così giunti a stabilire un collegamento tra la cocaina contaminata e gli effetti devastanti sul suo corpo. Noah Craft, dermatologo presso il “Biomedical Research Institute” di Los Angeles, ha descritto in uno studio pubblicato dalla rivista “Journal of American Academy of Dermatology” altri sei identici casi di consumatori di cocaina recentemente afflitti da macchie viola di carne morente, ponendo l’allarme in tutto il suo Paese:

“Il problema è nazionale. E’ importante che la gente sappia che non riguarda solo New York e Los Angeles, il levamisolo è nella fornitura di cocaina di tutti gli Stati Uniti. Le ferite raccapriccianti sono causate da una reazione immunitaria che attacca i vasi sanguigni, la pelle diventa denutrita e soffoca”.