È una bella storia quella che viene da Faenza (Ravenna) dove una bambina di 9 anni, che frequenta la quarta elementare, scopre di essere affetta da leucemia e, dunque, di essere costretta a vivere in isolamento per non mettere a repentaglio la sua vita. Coi suoi amici può parlare solo tramite pc, in videochat, ma dal prossimo mese qualcosa potrebbe cambiare. I suoi compagnetti, infatti, hanno deciso di vaccinarsi, solo così potranno rivederla e stare con lei:

Nella chat della classe, ho chiesto, ovviamente senza alcuna pretesa, se ci fosse la disponibilità da parte delle famiglie dei compagni di Lisa. Non mi aspettavo una risposta così ampia. Quando abbiamo preso accordi con il servizio vaccinazioni dell’Ausl di Faenza le stesse operatrici dell’ambulatorio sono rimaste commosse dal gesto delle famiglie tanto che la Regione ha concesso gratuitamente i vaccini.

Queste le parole della mamma della piccola a Il Resto del Carlino:

Abbiamo attivato una rete con i suoi amici per non farla sentire sola e così, attraverso un servizio di videochiamata via Internet, il giorno del suo compleanno, Lisa ha potuto salutare la classe, una cosa davvero emozionante e che ha riempito di gioia tutti.

I suoi compagni di scuola non vedono l’ora di poterla riabbracciare a patto che siano vaccinati e che prendano alcuni piccoli ma importanti accorgimenti:

Un gesto d’amore da parte dei compagni e delle loro famiglie non si dimentica facilmente il tutto per Lisa, ed è per questo che li ringrazio di cuore.