Oltre alle quattro tasche classiche presenti in ogni modello di jeans classico, due davanti e due dietro, ce n’è una piccolissima la cui funzione è quasi per tutti un mistero.

Il taschino rettangolare, cucito all’interno della tasca destra, in verità potrebbe risultare inutile perchè troppo piccolo per inserire monete, chiavi o qualsiasi altro oggetto di uso comune. Si è arrivati, così, a pensare che avesse solo una funzione estetica ma l’arcano è stato svelato da alcuni esperti della Levi’s, la più antica e popolare tra le aziende che producono jeans, fondata nel 1853 negli Stati Uniti dall’immigrato tedesco Levi Strauss. Quel taschino fu introdotto nel 1873 e fungeva da ‘watch pocket‘ affinchè gli uomini, sopratutto i cowboy, potessero riporvi e conservare intatto l’orologio da tasca con la catena. Da allora quel taschino non è stato più eliminato, assumendo nel corso degli anni diverse funzioni, così come ha voluto spiegare la stessa Levi’s in un post sul suo sito web: ospitare una scatola di fiammiferi, nascondere bigliettini o addirittura conservare una scatola di preservativi. Per quest’ultima funzione la famosa azienda di pantaloni nel 1995 lanciò anche uno spot pubblicitario che riguardava in particolare i jeans 501.