È un momento davvero difficile per la Grecia che vedrà la Federazione Nazionale Lavoratori Marittimi (PNO) scioperare lunedì 10 e martedì 11.

Lo sciopero di 48 non permetterà ai viaggiatori ortodossi di muoversi con il traghetto in occasione della Settimana Santa che, per loro, vede cadere la Pasqua il 15 aprile.

Il comunicato dell’organo sindacale parla chiaro ‘il nuovo sciopero è in pratica la prosecuzione del precedente di 48 ore del 19 e 20 marzo 2012 perché i marittimi greci constatano un attacco contro i loro diritti lavorativi e sociali da parte del governo’.

Il ministero per lo Sviluppo greco non sembra però essere stato messo al corrente di questa scelta e invita il PNO al dialogo visto che, come dichiara in un comunicato ufficiale, ‘le richieste dei lavoratori marittimi sono state discusse dettagliatamente 15 giorni fa con la PNO, alla quale sono state date garanzie scritte e documentate’.

Non sarà dunque facile per gli stranieri in vacanza riuscire a trascorrere qualche giorno di serenità e questo non aiuta certo le casse dei negozianti che forse, in occasione di queste vacanze, speravano di incassare cifre interessanti.