Il sogno di ogni single pigro e viziato si sta per materializzare: una macchina che asciuga, stira e piega il bucato senza bisogno di intervento umano, cioè senza bisogno che il giovin signore alzi un mignolo. L’hanno prodotta da una start-up negli Stati Uniti, si chiama FoldiMate, per gli amici “la tua amica lavanderia pieghevole” e costa tra i 700 e gli 850 dollari a seconda del modello: un prezzo più che ragionevole, per chi non intende rinunciare alla servitù virtuale.

Il principio di funzionamento è relativamente semplice. Il robot è dotato di un nastro trasparente, alcuni bracci intelligenti e di un vassoio regolabile che può ospitare fino a 15-20 pezzi per volta. Invece di piegare a mano montagne di vestiti, come si vede nel filmato, basta estrarre i vestiti dalla lavatrice e appenderli agli appositi sostegni. Quando lo spazio disponibile nei supporti per i vestiti è esaurito, la macchina inizia a trasferirli all’interno e a ripiegarli grazie a una serie di bracci meccanici. Nel giro di una lancetta d’orologio, il fido FoldiMate è in grado di piegare ogni singolo capo affidatogli, riuscendo a capire in modo del tutto autonomo il tipo di tessuto e le dimensioni di ogni pezzo. Le pieghe vengono eliminate tramite il vapore e sono già previsti anche una serie di spruzzatori per ammorbidire e profumare i panni.

Abbiamo sviluppato un sistema robotizzato brevettato per piegare i vestiti che riduce la dimensione della macchina da un terzo, mantenendo il prodotto a prezzi accessibili“, hanno spiegato i produttori di FoldiMate. Che non è una novità assoluta, in quanto macchinari simili sono già in commercio, ma è la prima pensata appositamente per le famiglie (e per i single viziati). I preordini dovrebbero partire dal 2017 e le prime consegne sono previste per il 2018.