Persiste la marea gialla ad Alghero, di preciso tra Maria Pia e il porto di Fertilia, che in questi giorni sta seriamente preoccupando gli abitanti, i turisti e gli operatori che restano in attesa di capire di cosa si tratti.

Per domani è convocato al Alghero l’incontro previsto tra il sindaco della città e i vari soggetti che potrebbero essere coinvolti nelle cause di questa marea gialla.

Dal canto suo l’Arpas Sardegna fa sapere di avere i risultati delle analisi e i dati non farebbero alcun riferimento ad eventuale inquinamento dannoso per la salute dei bagnanti che però non si sentono completamente a loro agio a fare il bagno in un mare che da giallo sta diventando sempre più marrone.

Questo cambiamento di coloro sarebbe comunque da attribuire al tempo di bonaccia e al caldo che avrebbero intensificato la colorazione.

Le cause di questa reazione, secondo molti, sarebbero da trovarsi nell’incontro tra le acque calde e dolci depurate dall’impianto di Abbanoa di San Marco con quelle salmastre che avrebbero portato all’eutrofizzazione dello stagno.

Davvero un brutto colpo per una regione come la Sardegna che è famosa in tutto il mondo per le sue acque cristalline.

Restiamo comunque in attesa di aggiornamenti.