190 sono le miglia che distano tra la New York e la Maserati di Giovanni Soldini.

Sembra infatti che l’imbarcazione si trovi al centro di forti perturbazioni meteorologiche che stanno rendendo difficile la vita a Soldini e al suo team.

La Maserati sta tentando di battere il record sul percorso Miamo-New York, ma il maltempo sta rallentando la sua corsa e il team rischia di non riuscire nel suo intento.

Purtroppo non ci sono grandi miglioramenti in vista e l’arrivo dell’imbarcazione alla Grande Mela è previsto per domani.

È lo stesso Soldini a raccontarci la situazione attraverso un’email “Siamo ad appena 190 miglia dall’arrivo ma Eolo questa volta non è dalla nostra parte! Ieri abbiamo affrontato una serie interminabile di temporali tropicali, neri e minacciosi, che vedono alternarsi piogge torrenziali, raffiche di vento improvvise a 40 nodi e piatte totali. Sono mostri tropicali imprevedibili che adorano l’acqua calda, si formano di colpo sulla corrente del Golfo e altrettanto velocemente se ne vanno”.

Per quanto riguarda la situazione di ieri, racconta “abbiamo passato dodici ore di inferno tra un temporalone e l’altro. Poi siamo rinati dopo il passaggio di Capo Hatteras, per 10 ore abbiamo fatto planate stupende a 25 nodi sul marecalmo. Pensavamo di avere chiuso con le piatte e invece stanotte siamo arrivati tardi all’appuntamento con la bassa pressione davanti a New York”.