Esce domani 13 marzo “La memoria incancellabile dei sogni”, romanzo d’esordio di Emily Colin, per Fabbri Editore. Una storia sospesa come un sogno e intensa come i ricordi più belli, che racconta con struggente meraviglia il potere dell’amore di superare ogni confine. Colin descrive con convinzione straziante la perdita, e tuttavia c’è un’intensa dolcezza al centro di questo racconto ricco di emozioni. L’amore stesso diviene personaggio, in grado di superare tutti i limiti naturali per trovare la strada di casa … o imparare a lasciar andare. Un esordio convincente, per una scrittrice che sicuramente farà parlare di sé.

“È come se i sogni avessero una memoria migliore della nostra, trattengono tutti i dettagli che abbiamo dimenticato. Come quella macchia di vino sul divano di velluto verde, o come il lampo di luce negli occhi di Aidan quando facevamo l’amore.” Quei dettagli, trascurabili o incredibilmente preziosi, sono tutto ciò che è rimasto a Madeleine dopo che Aidan se n’è andato, travolto da una valanga sul monte McKinley. A nulla è servito chiedergli di non partire, a nulla è servito quello strano presentimento che l’aveva messa in guardia. Eppure lui aveva promesso di tornare da lei, qualunque cosa fosse successa. Ora non resta che aggrapparsi ai ricordi, e cercare sostegno nell’affetto di J.C., migliore amico di Aidan e suo compagno nella scalata. Distrutto dal senso di colpa, J.C. si odia per non avere saputo salvare l’amico, e ancor di più perché ciò che prova per Madeleine non è semplice affetto. Ora che lei è rimasta sola, qual è la cosa giusta da fare? A complicare la situazione, un giorno un uomo bussa alla porta di Maddie, e le rivela cose che solo Aidan avrebbe potuto conoscere…

Emily Colin vive in North Carolina, ha conseguito la laurea in Psicologia presso la Duke University. E’ il direttore associato di DREAMS, un’associazione non profit che organizza corsi d’arte per giovani in difficoltà. In precedenza ha lavorato come Editor-in-Chief al Coastal Carolina Press, una casa editrice senza scopo di lucro dedicata a preservare la storia, la cultura e le attività della Carolina del Nord, ed è stata co-fondatrice di Carolina donne. The Memory Thief è il suo primo romanzo.

“Sorprendente, originale e inquietante come un sogno, debutto affascinante per Emily Colin che esplora il modo in cui la memoria, l’amore e la perdita vincolano la nostra vita in un modo che mai si potrebbe aspettare.” Caroline Leavitt, New York Times”