Sei piccoli cuccioli sono stati tratti in salvo dalla Polizia: si tratta di Siberian Husky di due mesi i quali, qualche giorno fa, sono stati trovati dagli agenti della sottosezione della Polizia stradale di Forlì in un bagagliaio di un’auto che stava transitando sull’A14. “Sono bellissimi e molti di voi ci chiederanno come poterli adottare. Mi dispiace deludervi ma non disponiamo noi le eventuali adozioni che, in genere, vengono gestite direttamente dal rifugio di animali affidatario, nominato dall’autorità giudiziaria competente di questo caso” si legge su un post pubblicato su Facebook.

Al momento, dunque, non è dato a sapersi quali sono le modalità per adottarli. Dalle foto si vede che sono piccolissimi e tutti bellissimi: non è chiaro perché il conducente stesse trasportando quegli animali nascosti nel bagagliaio. Non sono state fornite ulteriori spiegazioni relative al rinvenimento dei Siberian Husky.

“Sicuramente le indagini riusciranno a stabilire l’origine di questi poveri cagnolini che sono stati trovati disidratati, viste le alte temperature, e senza documentazione, microchip e passaporto. Per ora sono stati sequestrati e affidati alle cure dei veterinari della Asl mentre gli occupanti del veicolo sono stati denunciati e sanzionati” ha aggiunto la Polizia che, infine, ha raccomandato gli utenti di accertarsi sempre circa “l’affidabilità del venditore” di cani qualora si avesse intenzione di “prendere un cucciolo” al fine di evitare l’acquisto di animali “non controllati e provenienti da mercati illegali”.