Sta creando una grande ilarità sulla rete la polizza assicurativa di una casa che presenta una clausola alquanto bizzarra. La compagnia assicurativa in questione è la Reale Mutua che ha voluto specificare in un elenco dettagliato cosa non assicurerà.

I casi che la polizza non copre sono quelli inerenti a guerre, eruzioni vulcaniche, terremoti, trombe d’aria, uragani, alluvioni e atti dolosi compiuti dall’assicurato. Fin qui tutto nella norma ma a sconvolgere gli utenti è un punto particolare che include nell’elenco anche le “Trasformazioni o assestamenti energetici dell’uranio (naturali o provocati) e accelerazioni di particelle atomiche“. Una nota davvero atipica che non può che scatenare una risata generale. Se è giustificabile la parte in cui viene indicato l’eventuale scoppio di una bomba atomica, è davvero incredibile avere dubbi sulle accelerazioni di particelle atomiche. Sicuramente chi ha stilato la polizza si sarà fatto impressionare dalle teorie molto diffuse sulla rete ma abbastanza assurde scientificamente secondo le quali facendo scoppiare le particelle atomiche più grandi al Cern di Ginevra potrebbe formarsi un enorme buco nero in grado di assorbire la Terra nell’arco di poco tempo. Un’ipotesi alquanto surreale ma, pur se fosse vera, di sicuro nessuno in quel caso avrebbe di certo modo di richiedere un risarcimento danni.