È partita ieri la 69esima edizione della Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia e, insieme alle proiezioni, sotto gli occhi di tutti ci sono anche gli interpreti e i loro abiti in mostra sulla prima passerella.

Sul red carpet di ieri sera abbiamo visto la madrina di questa edizione del Festival, Kasia Smutniak, vestita in un bell’abito rosso firmato Giorgio Armani, ma anche Kate Hudson, Laetitia Casta, al Festival nel ruolo di giurata, vestita da Dolce & Gabbana, e ancora Bob Sinclair, il dj e produttore invitato a Venezia per ricoprire il ruolo di giurato, la presidente della Rai, Annamaria Tarantola, e il produttore del film inaugurale della mostra, ‘Il fondamentalista riluttante’, Tarak Ben Hammar.

Più discreti sono stati i ministri dei Beni Culturali, Lorenzo Ornaghi, e dell’Ambiente, Corrado Clini, che hanno preferito evitare il tappeto rosso.

Per questa passerella, denominata ‘popular chic’, è stato permesso anche al pubblico di percorrere il red carpet per raggiungere la sala.

L’apertura del Festival, come dicevano, è stata affidata al film di Mira Nair, ‘Il fondamentalista riluttante’.

Prima dell’attesa proiezione, la madrina del Festival ha presentato le giurie.