Polemica a Prato. Una docente di trattamento testi dell’Istituto professionale Gramsci Keynes di Prato è stata ripresa dagli studenti nel corso di una sua lezione mentre improvvisava un balletto un po’ troppo spinto durante il quale la professoressa transessuale ha mostrato per qualche istante la biancheria intima. Una delle ragazze presenti in aula ha utilizzato la videocamera del suo smartphone per registrare l’esibizione un po’ troppo hot della sua insegnante e, dopo averlo caricato sul web, lo ha reso pubblico e virale nel giro di poco tempo.

La denuncia dell’accaduto, fatta dal gruppo studentesco Azione Giovani, è stata pubblicata da Il Tirreno. Filippo Balugani, rappresentante universitario, ha detto di aver visto le immagini del video grazie al fratello che frequenta l’istituto. “Non possiamo non constatare come questo episodio si inserisca in un contesto che caratterizza quella scuola di cui fanno parte le lezioni progender e la negazione degli spazi da noi richiesti per lo svolgimento di un dibattito sul tema del bullismo nelle scuole” hanno dichiarato da Azione Giovani.

La preside Maria Grazia Tempesti ha avviato un’azione disciplinare e convocato la professoressa per lunedì. Per Azione Giovani la prof sarebbe transessuale, ma la preside, che si è detta “molto scossa”, non ha voluto commentare “particolari riguardanti l’identità sessuale della professoressa, per cui sino ad oggi non erano mai arrivati richiami formali o segnalazioni sul suo comportamento”.

Anche Giovanni Donzelli, capogruppo di Fratelli d’Italia in Regione Toscana, è intervenuto sul tema: “l’educazione scolastica è una funzione importantissima e non può finire in mano a personaggi e metodi che niente hanno a che fare con i sistemi di formazione dei giovani. Occorre effettuare verifiche costanti che consentano di allontanare chi non è in grado di insegnare”.

Professore transgender balla e mostra seno in aula

AZIONE GIOVANI – GIOVENTÙ NAZIONALE PRATOAbbiamo appreso da internet che in uno dei più prestigiosi Istituti scolastici della nostra Provincia c'è chi che invece di insegnare si esibisce in spettacoli sexy al limite del pornografico, più adatti a nightclub che ad aule scolastiche.Nel video che si sta diffondendo in queste ore si vede un docente dell’Istituto Gramsci Keynes che, durante un'ora di lezione, improvvisa un balletto, con tanto di spogliarello, al termine del quale mostra il seno agli alunni.Senza voler disturbare il tema del "diritto allo studio" (certo più rilevante dello squallido spettacolo offerto al Gramsci Keynes) non possiamo non constatare come questo episodio si inserisca in un contesto che caratterizza quella scuola di cui fanno parte le lezioni progender e la negazione degli spazi da noi richiesti per lo svolgimento di un dibattito sul tema del bullismo nelle scuole.Tutto ciò è reso ancora più grave dai modi “estremamente decisi" con cui la Preside ci ha impedito l’accesso alla scuola che si scontrano con l'estremo lassismo che mostra nei confronti dei propri docenti.Chiediamo a tutti gli organi competenti di intervenire immediatamente per accertare l'esatto svolgimento dei fatti ed adottare le misure che saranno necessarie per evitare il loro ripetersi.Purtroppo in questi ultimi tempi Prato è assurta alle cronache nazionali per gli episodi di grave criminalità che sembrano ordinaria amministrazione nel nostro Comune. Adesso temiamo che la Città torni nuovamente su tutte le reti nazionali a causa del lassismo di certi dirigenti scolastici e del vergognoso comportamento di un docente.Azione Giovani – Gioventù Nazionale sarà sempre pronta a denunciare fatti come quelli che si sono verificati oggi, ma è necessario che, accanto alla nostra attività ci sia la sorveglianza attenta di chi sarebbe chiamato a garantire la formazione, culturale ed etica, di coloro che rappresentano il futuro del nostro territorio.Alcuni giorni fa vicino a Prato si è tenuta la fiera dell’Eros, non è il caso di ripeterla in ogni aula scolastica.- Filippo Balugani.

Pubblicato da Azione Giovani – Gioventù Nazionale Prato su Venerdì 8 aprile 2016