‘Sardegna Nord Cetacei’ questo è il nome dell’iniziativa dell’Università di Sassari che vedrà i suoi biologi e studiosi indaffarati a studiare i delfini, i capodogli e le balenottere presenti nelle acque tra il Tirreno e il nord dell’Isola.

L’idea di questo progetto, patrocinato dai Comuni del Nord della Sardegna e che vede la collaborazione dell’Associazione 41 Nord, del’ Dipartimento di Scienze della Natura e del Territorio, dell’Istituto Spagnolo di Oceanografia di Murcia, della Lega Navale di Alghero e dell’Associazione Join US, è quella di identificare lo stato di salute dei cetacei presenti nella zona e di raccogliere informazioni utili a validare protocolli di ricerca in una prospettiva multidisciplinare.

La spedizione, finanziata dalla Fondazione Banco di Sardegna, prevede che gruppo di 8 studiosi alla volta percorrano più di 400 miglio nautica alla velocità di 8 nodi per osservare la vita di questi animali marini.

Saranno ovviamente tutti adeguatamente attrezzati con le apparecchiature necessarie per situazioni simili.

Si partirà dunque da Olbia per arrivare fino ad Alghero, Bonifacio, La Maddalena e concludere a Cala Gavetta, dove verrà presentato il resoconto dell’iniziativa.