Tragedia domestica a La Spezia, dove questa mattina un anziano di 83 anni ha ucciso la consorte, di 79. A quanto sembra l’omicidio sarebbe avvenuto mentre i due stavano facendo colazione, come conseguenza di una lite che avrebbe avuto motivi economici alla base.

La vicenda, avvenuta in un appartamento del quartiere Rebocco, si è conclusa con la decisione dell’assassino di andare a costituirsi presso il locale Comando dei carabinieri. Loreno Ruffini, questo il nome dell’uxoricida, si sarebbe servito di un mattarello per uccidere la moglie Rosanna Fortunato.

I vicini raccontano di aver sentito delle urla e poi dopo poco tempo l’arrivo a sirene spiegate dall‘ambulanza, purtroppo arrivata sul posto inutilmente.

Sul luogo del delitto anche il pm Maurizio Caporuscio che si occuperà del caso insieme ai carabinieri del nucleo investigativo del reparto operativo e della Compagnia di La Spezia.

Per evitare che la strada in cui è avvenuto l’omicidio, via Raffaele Rossetti, fosse meta di peregrinazioni di curiosi sono state poste delle transenne che limitano l’accesso all’abitazione.