L’annuncio della conclusione dell’accordo tra Telecom e Urbano Cairo (foto by Infophoto) è arrivato in maniera ufficiosa via Twitter dal giornalista dell’emittente televisiva, Gad Lerner che ha cinguettato: “E’ fatta. Telecom cede La7 a Urbano Cairo”. Con un’unica battuta, poi, Urbano Cairo ha confermato l’acquisto ai microfoni di Radio 24: ”La 7? Ho preso una bella patata bollente”. 

Si conclude finalmente un processo lungo e tormentato partito lo scorso luglio e che vedeva in gara per l’acquisizione de La7 due protagonisti: l’editore dei magazine e concessionario della pubblicità Urbano Cairo e il fondo di private equity guidato da Claudio Sposito. Cairo che a lungo è stato incerto sul da farsi, tanto che a fine anno non aveva neppure formulato un’offerta vincolante.

In tarda mattinata si è riunito il cda Telecom Italia Media che ha dato l’ok all’offerta dell’imprenditore ed editore. Dopo lunghe riflessioni, il gruppo presieduto da Franco Bernabè ha scommesso sul valore dei multiplex digitali, riconoscendo che, se un giorno dovessero essere espropriati per mettere all’asta le frequenze, come è successo con la gara per Lte e come accadrà a breve con altri due mux, inizialmente destinati a un beauty contest, il governo dovrà riconoscere a TiMedia almeno quei 350 milioni investiti dalla società nelle frequenze e nell’infrastruttura delle piattaforme digitali.