Ruba un decoro da giardino, ma ritorna sul luogo del reato per lasciare un bigliettino di scuse. Succede a Newcastle, nel Regno Unito, dove un uomo ha sottratto una vaschetta decorativa per uccelli dall’abitazione di una donna di 82 anni.

«Sono davvero dispiaciuto», si legge sulla missiva scritta su un pezzo di cartone, «non l’avrei mai fatto ma sono stato costretto. È il compleanno di mia madre e sono in pessime condizioni. Non posso permettermi un regalo di compleanno e lei non è a conoscenza della mia situazione. Non appena potrò permetterlo, lo ricomprerò». La polizia ha pubblicamente invitato il ladro, o chiunque avesse informazioni sul caso, a mettersi in contatto con le autorità oppure con l’anziana. La vaschetta per uccelli sottratta, infatti, pare abbia un inestimabile valore emotivo per l’anziana, poiché dono fatto 25 anni fa dal marito ormai defunto. La donna pare ami passare gran parte delle sue giornate ad ammirare passeri e colombe pronte ad abbeverarsi al piccolo stagno, tanto da essere scossa da quanto accaduto.

Così avrebbe dichiarato la vittima, la cui identità non è stata resa nota: «Posso comprendere che l’amore di quest’uomo verso la madre abbia reso così importante la necessità di farle un regalo di compleanno. Quel che non comprende è lo shock e la profonda delusione che la madre potrebbe provare se sapesse come il figlio si sia trasformato in un ladro per farla felice». E prosegue: «Se solo avesse ammesso le sue difficoltà alla madre, avrebbe compreso e oggi sia io che lei saremmo delle persone più felici. La mancanza di comunicazione è causa di così tanta infelicità, quando è così facilmente evitabile».

https://twitter.com/NE1fmBreakfast/status/598757998060765184

Fonte: Telegraph