È tornata in Liguria l’alga ostreopsis, tipica dei mari più caldi che, in alcuni casi provoca intossicazioni alle mucose.

Non è nulla di allarmante e la sua diffusione è limitata ad una zona ben precisa della Regione.

Si parla infatti di Chiavari, Lavagna e Sestri Levante, zone che già in passato sono state interessate a questo fenomeno.

Mentre si attende il dileguarsi delle alghe, l’assessore regionale alla Salute, Claudio Montaldo, fa sapere che “la quantità di cellule rilevata nei pressi del punto di campionamento di Chiavari ha fatto scattare l’azione informativa e le precauzioni per i bagnanti”, questa è infatti la zona più colpita.

Questo tipo di alga di solito è più tipicamente presente dei mari tropicali, purtroppo per negli ultimi anni ha raggiunto anche il Mediterraneo.

Nel frattempo, nelle settimana scorse, dall’altra parte della Liguria, a Bergeggi, molte sono state le meduse, anche di grandi dimensioni avvistate.

La Regione Liguria è la regione italiana che quest’anno ha ottenuto il più alto numero di bandiere blu.