Ennesima tragedia del mare nei pressi di Lampedusa. Fra tutti i migranti soccorsi domenica notte, sette di loro sarebbero morti mentre almeno quindici verserebbero in gravissime condizioni. A rivelare le informazioni sarebbero stati i sanitari presente sulla stessa isola di Lampedusa: la morte, nel caso delle sette vittime, sarebbe avvenuta per ipotermia.

La nave che trasportava i migranti è stata soccorsa domenica notte dalla Guardia Costiera: su di essa viaggiavano circa cento persone, rimaste alla deriva al largo delle coste della Libia.

Ad avvertire i soccorsi, nel primo pomeriggio di domenica, sarebbe stata una telefonata partita tramite satellitare e giunta al Centro nazionale di Soccorso della Guardia Costiera di Roma. Il telefono satellitare è stato poi geolocalizzato per inviare i soccorsi e per dirottare sul punto di due mercantili Bourbon/Argos e Saint Rock.

La Guardia Costiera è infine riuscita a raggiungere la nave che trasportava i migranti, partendo da Lampedusa, alle ore  22:00 di domenica. Grazie a due motovedette hanno soccorso i centocinque migranti a bordo.