Una signora californiana di 60 anni si è ritrovata nel garage di casa un vecchio computer del marito defunto, che oggi vale la bellezza di duecentomila dollari. Si tratta di uno dei primi computer Apple risalente al 1976: un modello davvero molto raro e ricercato dai collezionisti di tutto il mondo poiché è stato uno dei computer costruiti a mano da Steve Wozniak il co-fondatore della Apple assieme a Steve Jobs che allora venne venduto per 666 dollari.

Al mondo ne esistono solo dodici esemplari ma la donna non conoscendo il valore di ciò che aveva tra le mani, ha pensato di donare tutte le “cianfrusaglie” del marito ad un’azienda di riciclaggio della Silicon Valley, la CleanBayArea.

Il Vice Presidente dell’azienda ha spiegato: “La struttura del computer è fatta di legno. Pensavamo che fosse una copia, invece era vero”. Quindi l’Apple I è stato battuto all’asta e l’azienda ha incassato ben 200 mila dollari.

Ma siccome la politica aziendale vuole che si divida a metà il ricavato delle vendite con chi effettua la donazione, adesso per la signora è pronto un assegno da 100 mila dollari. Dalla CleanBAyArea fanno sapere di attendere che la donna si presenti per riscuotere ciò che le spetta, poiché al momento della sua donazione non ha lasciato alcun contatto telefonico o postale.