Tragedia sfiorata a Castellanza (Varese) dove un palazzo è stato evacuato a causa di un cellulare – lasciato in carica su un divano coperto di un tessuto acrilico infiammabile – che ha provocato un incendio durante la notte. Fortunatamente non ci sono stati feriti né il ragazzo, un universitario di 23 anni, ha avuto ustioni visto che è stato svegliato dal fumo. Si sono registrati solo lievi danni strutturali e ben dieci famiglie, tutte residenti all’interno del palazzo in cui è avvenuto il fatto, sono state fatte evacuare a scopo precauzionale.

Il cellulare poggiato su un divano con tessuto infiammabile

L’allarme è scattato intorno alle 3 di notte quando, al quarto piano di un palazzo di Castellanza (Varese), il ragazzo si è accorto dell’incendio. Così si è prima messo in salvo e poi ha chiamato i vigili del fuoco che sono arrivati da Legnano, insieme ai carabinieri di Busto Arsizio, spegnendo le fiamme e mettendo tutti in salvo. Poteva finire peggio e, invece, grazie all’intervento tempestivo dei soccorritori, ad avere la peggio sono stati soltanto gli arredi interni (in parte distrutti) e il palazzo che avrebbe riportato lievi danni strutturali.

La causa dell’incendio è stata la batteria del cellulare

La causa dell’incendio è da addebitare, dunque, al surriscaldamento della batteria del cellulare del giovane universitario.