Un uomo di 33 anni è stato arrestato con l’accusa di aver dimenticato suo figlio in auto, al freddo. E’ successo ad Ostia, nella Capitale, dove un padre, originario di Vibo Valentia, è andato a giocare in una sala di slot machine lasciando il figlio di appena tre anni chiuso nella macchina, di notte e al gelo. Si è dimenticato di lui e per ore non l’ha cercato. A dare l’allarme è stato proprio il bimbo che ha attirato l’attenzione di una pattuglia che fortunatamente stava transitando in quella strada: i militari sono riusciti a spiegargli – passo dopo passo – come aprire la portiera dell’auto così da uscir fuori da quella “gabbia”.

Il figlio in auto liberato dalle forze dell’ordine

Il piccolo, di appena tre anni, stava rischiando di morire: solo grazie all’aiuto delle forze dell’ordine è riuscito a mettersi in salvo in extremis. I militari, tra l’altro, in attesa dell’arrivo dell’ambulanza, lo hanno tranquillizzato coprendolo anche con alcune giacche così da evitare il forte impatto con il gelo che si è abbattuto in tutta Italia.

Soccorso dal 118, sta bene ed è stato affidato alle cure della madre. Il padre, invece, è stato arrestato. Resta da capire come abbia fatto a dimenticare un figlio così piccolo in auto.