La più importante e completa rassegna sulla cultura latinoamericana torna anche quest’anno ad animare la calda estate milanese. Giunto ormai alla 23° edizione, LatinoAmericando Expo 2013 si configura infatti come l’appuntamento più importante con l’America Latina non solo per il nostro Paese, ma per l’Europa intera.

Il Festival nasce nel 1990 grazie a Juan José Fabiani, recentemente scomparso, un brillante italo-peruviano, che si imbarcò nell’ambizioso progetto di promuovere il suo continente organizzando a Milano un piccolo festival di musica, arte, cucina e artigianato. E’ così che dal 1991 ad oggi la rassegna LatinoAmericando si è andata via via consolidando come il più grande evento latinoamericano d’Europa, diventando anche da un paio di anni “Expo” espandendosi così ad ospitare, oltre ai tradizionali spazi dedicati all’intrattenimento, veri e propri padiglioni ufficiali di molti dei 21 paesi rappresentati.

Anche quest’anno quindi, per ben due mesi, la manifestazione consentirà al pubblico di approfondire e conoscere a 360 gradi il mondo latinoamericano, trasportando in Italia la cultura e la storia millenaria che caratterizza quei  Paesi e avvicinando due mondi geograficamente lontani, ma entrambi ereditari del medesimo patrimonio latino.

LatinoAmericando Expo, allestito in un’area di circa 36.000 metri quadrati, si configura come un vero e proprio villaggio in grado di dare spazio a tutte le forme di espressione del mondo latinoamericano: dalla musica, alle danze, attraverso il folclore, la letteratura, l’arte, la gastronomia, l’artigianato, il turismo e il commercio, ma anche iniziative di solidarietà volte a sostenere alcuni di questi Paesi.

Durante la rassegna si alterneranno così eventi ed iniziative originali e variegate che mirano a suscitare interesse e curiosità verso una cultura ricca di storia e tradizione. Fino al 13 agosto, Latinoamericando Expo 2013 animerà così lo spazio antistante il Mediolanum Forum di Assago. Anima del Festival come sempre la musica e il ballo: dalla salsa alla bachata, passando per il reggaettòn e la cumbia colombiana.

In programma questo week end:

SABATO 27 LUGLIO ore 22:00 – INTI-ILLIMANI (Folk Cileno)

Il gruppo è stato creato nel 1967 a Santiago, in Cile, da un gruppo di ragazzi universitari che cominciano a suonare musica tradizionale. Costretti all’esilio si allontano dal Cile, ma non smettono di far sentire la loro voce, registrando dischi e andando in tournée in tutto il mondo, accrescendo moltissimo la popolarità delle loro canzoni e realizzando collaborazioni a tutti i livelli.

DOMENICA 28 LUGLIO ore 22:00 – CUMBIA ALL STARS (Cumbia Perù)

Cumbia All Stars è un progetto musicale che coinvolge ex. membri di Los Diablos Rojos, Juaneco y su Combo, Los Girasoles, Los Beta 5 e Los Riberenos, che sono stati legati per molti decenni a questa tradizione musicale peruviana. La Psichedelia è un genere musicale che si è diffuso negli anni sessanta e si è radicato in Perù nelle lontane città dell’Amazzonia e tra i bambini degli immigrati per dare vita ad un genere musicale che è diventato parte della loro identità: Cumbia Huaracha , Cumbia Psichedelica, Cumbia Amazzonica o semplicemente Cumbia Peruviana.

Per maggiori informazioni: latinoamericano.it