Ivan Fornari era un latitante sardo che viveva in Messico e che non aveva mai nascosto la sua vita che sembrava essere tutta dedita ai piaceri, dalle donne al lusso. Il suo profilo Facebook era pieno di immagini in cui il trentacinquenne originario di Cagliari se la spassava tra spiagge, belle ragazze, sole e oggetti di valore.

Una bella vita che non è passata inosservata neppure a coloro che da circa un anno erano sulle sue tracce, ossia gli uomini della polizia che lo stavano ricercando. Sarebbero state proprio le immagini patinate del latitante sardo, che nel cagliaritano svolgeva la professione di pizzaiolo, ad attirare l’attenzione e a farlo individuare. Grazie a queste foto, la polizia della Squadra mobile di Cagliari lo ha intercettato e localizzato, riuscendo in questo modo a dare preziose informazioni all’Interpol che poi ha allertato la polizia messicana.

Fermato, Ivan Fornari è stato immediatamente accompagnato alla frontiera, anche perché sprovvisto di regolare permesso di soggiorno. Una volta giunto a Roma, la polizia lo ha poi condotto presso il carcere di Civitavecchia, dove sconterà la sua condanna. L’uomo era stato infatti condannato ad una pena di cinque anni e sette mesi, con l’accusa di aver fatto giungere in Sardegna grossi quantitativi di droga dal Sud America. Fra le altre accuse che gli sarebbero state mosse anche quella di resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione. Era entrato a far parte dell’elenco dei latitanti a partire dal mese di maggio del 2016.