Mixare il classico e il contemporaneo, la donna e la fanciulla, il gusto romantico e le linee innovative: l’eleganza e la ricercatezza stanno negli equilibri ben riusciti, stanno nella collezione A/I 2013 di L’Autre Chose.

Abiti non da indossare, ma da personalizzare e da interpretare, che valorizzino le forme di ogni donna e trasmettano il suo carattere, elogio della moda più classica, vissuta con uno stile attuale, questa la scelta di Michela Casadei che dichiara: “La mia volontà è vestire la donna di oggi, contemporanea nello spirito e libera di mescolare il suo guardaroba con pezzi unici.”

Nuova luce ai capi icona della moda: lo smoking si ruba dall’armadio di lui per esaltare la femminilità attraverso i contrasti, la gonna si gonfia a palloncino come negli anni 80, i capispalla dal taglio sartoriale si accostano a divertenti mantelline, in un perfetto mix and match.

La collezione A/I 2013 L’Autre Chose è scaldata da materiali sensoriali come il mohair, l’alpaca e la lana, il fustagno, il velluto e non mancano la duchesse e la seta.

Anche le tonalità accolgono con calore l’autunno: cipria, mirtillo, plum, blu baltico, rosa intenso e verde wild. Immancabili il deep black, l’avorio e il rosso “Bardot”. Mix perfettamente riuscito nelle scarpe on line.

Le fantasie uniscono deliziosamente la femminilità e la fanciullezza, spaziando da pattern geometrici e floreali, fino ad arrivare ai graziosi gattini noir et blanche che sornioni miagolano su creazioni bicolor.

Ulteriore dettaglio mix and match fonde femminilità e grinta, proponendo borchie e pietre smeraldo per il look college, elementi garçon sulle francesine, dettagli jewels sulle calzature e sugli stivali da donna con tacchi preziosi.

Elemento di novità per L’Autre Chose per l’A/I 2013 sarà l’ingresso del visone, corto o con cappuccio oppure tinto in nuances polverose e grintose, e del montone, in una leggera versione over.

Perfetti dettagli per far incontrare a metà strada la donna che si è e la fanciulla che si è stata.

Publiredazionale.