Ritrovare a sorpresa sul proprio conto bancario dei soldi in più è forse il sogno del cassetto di ognuno di noi. Sembrerà assurdo ma ad una ragazza di soli ventun’anni è successa una cosa del genere ma la favola, in poco tempo, si è trasformata in un vero e proprio incubo.

Protagonista di questa storia surreale è Christiane Jiaxin Lee, una giovane studentessa di ingegneria chimica. A causa di uno sbaglio del suo istituto bancario, la ragazza si è ritrovata un accredito sul conto quattro milioni e mezzo di dollari australiani, corrispondenti a circa tre milioni di euro. Christiane, a quel punto, senza cercare troppe spiegazioni ha preso la palla al balzo e ha cominciato a spendere quella somma di denaro in uno shopping compulsivo, tra gioielliborse firmate e capi d’abbigliamento di lusso. In quattro anni è riuscita, così, a spendere un terzo di quei soldi ma, purtroppo, qualche giorno fa è stata beccata dalla polizia. Secondo il giornale australiano “The Advertiser” gli agenti hanno dovuto procedere all’arresto della studentessa mentre si trovava all’aeroporto di Sydney, pronta ad imbarcarsi per andare dai genitori in Malaysia. Un brutto colpo per Christiane che ha giustificato con ingenuità il suo comportamento illegale:

“Perché non ho avvertito l’istituto di credito dell’errore? Mi sono dimenticata!”.