Arye Kochavi è stato definito uno dei più importanti innovatori del 2014, soprattutto perché ha creato due oggetti tecnologici davvero strabilianti. Si tratta di macchine che trasformano l’aria in acqua: il primo, Genius, è un generatore di acqua dell’atmosfera in grado di produrre fino a ottocento litri di acqua al giorno mentre il secondo, Spring, è un purificatore portatile che è in grado di lavorare in qualsiasi condizione e che filtra fino a centottanta litri di acqua nell’arco delle ventiquattro ore.

Queste macchine che trasformano l’aria in acqua, in sintesi, basano il proprio principio su quello già messo in atto dai condizionatori d’aria (catturano l’umidità per trasformarla in acqua) ma Kochavi ha scoperto come riuscire a produrre una maggiore quantità di acqua con minore energia a disposizione.

L’invenzione di Kochavi ha ovviamente catturato subito l’interesse di chi, da questa sua incredibile innovazione, potrebbe trarre enormi vantaggi. Proprio per questo motivo Genius è stato immediatamente acquistato dagli eserciti di Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia e Israele. Grazie alle macchine che trasformano l’aria in acqua, infatti, si potrebbe garantire la disponibilità di approvvigionamenti alle truppe impegnate in avamposti avanzati o comunque in tutte quelle condizioni in cui è difficile trovare acqua.

A Genius e Spring non sono interessati solo gli eserciti però. L’innovazione tecnologia potrebbe essere di enorme aiuto anche nei Paesi del Terzo e del Quarto Mondo o comunque in tutti quei luoghi della Terra in cui è difficile procurarsi dell’acqua e soprattutto procurarsi dell’acqua potabile.