La mamma è una delle figure più importanti della vita di una persona e per questo ognuno di noi vorrebbe averla presente nella nostra vita il più lungo tempo possibile. Uno studio scientifico ha studiato proprio come far vivere più a lungo le persone scoprendo che è la solitudine l’aspetto che nuoce maggiormente alla longevità.

Un gruppo di ricercatori dell’University of California ha analizzato le abitudini quotidiane di 1600 soggetti con un’età media di 71 anni e le stesse condizioni di salute. I risultati sono stati abbastanza evidenti in quanto il 23% degli anziani che vivevano in solitudine hanno perso la vita nell’arco di soli sei anni dall’inizio dello studio mentre, per quanto riguarda le persone che continuavano ad essere in compagnia, solo il 14% non ce l’ha fatta. Le statistiche, quindi, parlano chiaro: i soggetti di età avanzata, per vivere più lungo, dovrebbero essere circondati dall’affetto di altre persone e chi meglio dei figli o dei nipoti può assolvere questo compito? A confermalo è stata anche Barbara Moskovitch, assistente geriatrica presso il “Massachusetts General Hospital”, che ha parlato anche dei grandi vantaggi correlati al vivere più tempo con i nostri cari, in particolare con le mamme e le nonne:

“Hanno esperienza, sanno quando vale la pena lottare e arrabbiarsi. Le mamme e le nonne possono essere delle grandi amiche, portano solo tanta gioia“.