Isabel e Federica si sono sposate, con rito civile, in comune a Pinerolo e con una cerimonia – privatissima – officiata dal sindaco del Movimento Cinque Stelle, Luca Salvai. Nozze che sono state anticipate di un giorno, all’insaputa dei cronisti, proprio per evitare l’assalto dei media, incuriositi dall’unione tra due ex suore che si sono innamorate durante una missione. “A causa del risalto mediatico che ha avuto la notizia dell’unione civile, abbiamo deciso di comune accordo con le dirette interessate di anticipare la cerimonia questa mattina. Una decisione che è stata presa per tutelare la loro privacy [...] Le unioni civili non sono la festa del sindaco o del comune, bensì il frutto di scelte delicate e personali che vanno rispettate” ha scritto il sindaco di Pinerolo.

Da ex suore a spose

Le due ex suore, infatti, non vivono più in convento e a breve dovranno cercarsi un lavoro. Ad aiutarle ci sarà ancora una volta don Franco Barbero, scomunicato nel 2003 poiché tuttora celebra matrimoni tra persone dello stesso sesso. Sarà lui ad unirle in matrimonio.

Le due ex suore, una italiana, l’altra sudamericana, si sono conosciute in missione, in Africa: lì hanno capito di amarsi e di voler vivere la loro storia alla luce del sole. Senza nascondersi, senza reprimere il loro amore. Tornate in Italia, infatti, si sono fatte togliere i voti e così hanno deciso di sposarsi, prima con rito civile e a breve anche con quello religioso.