Quante volte vi sarà capitato di tornare a casa dopo una giornata di mare ancor più stressato di quanto già non foste la mattina?

Le motivazioni di questo stress, tralasciando il traffico e la guerra per il parcheggio, spesso sono da trovarsi nel nostro vicino di ombrellone o nei bambini maleducati, insomma nella disattenzione di chi ci sta intorno.

Ecco perché il Codacons ha stilato una decalogo di comportamenti corretti da seguire quando si è in spiaggia, così da imparare a comportarsi da cittadini corretti e rispettosi.

Telefonino? No grazie. Quante volte siete stati disturbati dal vicino urlatore o dalla sua suoneria?

Fate largo, arrivo io. In riferimento sempre al vicino invasore che limita i nostri spazi.

Schizzi e spruzzi. In questo caso forse c’è un pò di rigidità, non si può chiedere ai bagnanti di immergersi in acqua delicatamente per non disturbare gli indecisi che si buttano stila ‘bustina di thè’.

Doccia. Ci si riferisce agli egoisti che passano ore sotto la doccia mentre si forma una fila infinita.

Mamma: alzati e cammina! Giustissimo riferimento a tutte quelle madri che sbraitano a chilometri di distanza per richiamare il figlio disturbando anche i gabbiani.

Campo di calcio e castelli. Anche in questo caso, non sono d’accordo. La spiaggia è di tutti, sia di chi vuole rilassarsi sia di chi vuole divertirsi. L’importante è cercare di evitare di tirare pallonate in faccia alle persone. Con un pò di delicatezza e rispetto si può far tutto.

Sport acquatici. Ad alcuni danno fastidio le moto d’acqua e i pedalò che navigano a largo.

Il mare non è una pattumiera! Come dare torto a quest’affermazione?

Ambulanti. In questo caso, il decalogo recita “Sappiate che vendono merce contraffatta e di pessima qualità. In ogni caso, se non c’è niente che vi interessi, si può dire un fermo “No grazie”, senza bisogno di inscenare una discussione o contestare per 3 ore il prezzo per poi non acquistare nulla”.
Cani. Ricordatevi che non sono i cani a dar fastidio o sporcare, ma i loro padroni che non se ne curano e non puliscono dietro a loro.