Di professione couture shoemaker: così si definisce Caroline Groves.

Sconosciuta ai più nel nostro belpaese questa designer di origini inglesi realizza delle scarpe scultura uniche al mondo nel vero senso della parola.

Lei stessa le definisce bespoke shoes, scarpe realizzate per una sola persona. Chi? Semplice, colei che avrà la fortuna di poterle calzare.

Non esiste un lookbook per poter raccontare il lavoro di questa designer. Esistono solo i modelli unici che ha realizzato nel corso degli anni per le sue clienti.

Ecco che allora, sbirciando sul sito, si scoprono tacchi a banana realizzati in piuma ricamata e francesine dal tacco a rocchetto in pelle conciata al vegetale bianco filettato in argento antico.

Tanti i modelli dal gusto retrò, su tutti i button boots in camoscio e capra dal tacco coq e dai bottoni argento a forma di teschio.

In un tempo di omologazione come quello in cui viviamo il lavoro di Caroline Groves è lodevole. Se poi aggiungente la ricercatezza dei dettagli, l’originalità dei modelli e la cura artigianale con cui vengono realizzati non potrete che cedere al fascino di queste scarpe.

Un’artista in grado di realizzare vere e proprie opere d’arte, nate unendo diverse tecniche di lavorazione e materiali.

Un nome per ogni paio di bespoke shoes completa l’opera.

Le scarpe dei vostri sogni sono solo da immaginare, al resto ci pensa Caroline.

Russia

Something of the Night

The Diamond Jubilee Shoe

Icarus

Eileen

Folk shoe

In copertina il modello Holbein