Matteo Salvini è stato confermato alla guida della Lega Nord fino a 15 dicembre del 2016. La decisione è stata presa dal Consiglio federale del Carroccio, in corso a Padova, che ha votato l’estensione del mandato del segretario generale.

Salvini, incassata la fiducia, ha lanciato altri strali contro il centrodestra e contro il governo: “Oggi non esiste, quindi non potrei candidarmi per un soggetto che non esiste. Noi lanceremo delle idee, dei programmi e delle proposte. Sulla sicurezza, il governo vuole tagliare un miliardo e mezzo alle forze dell’ordine. Se qualcuno si dice di centrodestra, non può tagliare un miliardo e mezzo alle forze dell’ordine. Per questo non sono disponibile al dialogo”.

Ancora dal palco: “Oggi lanciamo una rivoluzione fiscale che spero possa portare in piazza, in ottobre, milioni di italiani. Proporremo un’aliquota fiscale secca al 20 per cento uguale per tutti, dal Nord al Sud, per ricchi e poveri. La nostra scommessa è quella di far pagare meno a chi oggi paga troppo e di costringere a pagare chi oggi non lo fa”.

Infine, Salvini ha voluto lanciare chiari segnali di ottimismo per le Regionali del Veneto“Puntiamo su Luca Zaia, il governatore più amato d’Italia. In Veneto si vince, abbiamo vinto a Padova. Sul Veneto non ho grossi dubbi. Per conquistare il successo, dobbiamo fare quello che abbiamo fatto per quattro anni: parlare poco, lavorare tanto. Tenere aperti gli ospedali di notte, abbassare le tasse, difendere la nostra agricoltura, rilanciare il nostro turismo. Ed essere compatti”.