A volte l’atrocità umana nei confronti degli animali non ha davvero limiti. Ennesimo caso di questa insensata crudeltà arriva da Siniscola, località della costa nord orientale della Sardegna, in provincia di Nuoro.

Protagonisti dell’aneddoto assurdo sono due uomini che erano al largo con il loro peschereccio. I pescatori, alla vista di un gabbiano che si era posato sulla barca per mangiare parte del pescato, hanno avuto l’idea di catturare il povero uccello e legargli al collo un petardo. Documentando il gesto surreale con un video, i pescatori hanno così acceso la miccia e liberato in volo l’animale. Lo scoppio del gabbiano in cielo è stato inevitabile. Non contenti il filmato è stato girato agli amici e poi pubblicato su Facebook, con tanto di commenti ironici sulla morte dell’uccello kamikaze. Un comportamento davvero ingiustificabile ma, fortunatamente, quello stesso video è arrivato ai Carabinieri di Siniscola che hanno deciso immediatamente di dare una lezione ai due. Il gesto dei pescatori è, infatti, punibile legalmente in quanto l’articolo 544-bis del codice penale afferma che “chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona la morte di un animale è punito con la reclusione da tre mesi a diciotto mesi“. Per questo motivo sono subito partiti gli accertamenti e la conseguente denuncia per i i due, mentre si sta ancora cercando chi per primo ha postato giorni fa il crudele video sul web.