Spesso vediamo i classici della letteratura come noiosi e antiquati, forse un po’ per colpa della scuola, che ci ha costretto a leggerli in tenera età, quando ancora non eravamo pronti per apprezzarli, o forse per il preconcetto che autori spesso lontani nel tempo non siano in grado di parlarci della modernità, dei tempi che viviamo. Nulla di più sbagliato. I classici sono tali proprio perché eterni, perché in grado di toccare quelle le corde del cuore che non conoscono tempo.

A volte ci accorgiamo del loro valore solo grazie alle trasposizioni cinematografiche che negli anni ne hanno fatto pellicole campioni di incassi, con cast stellari, che hanno visto recitare attori del calibro di Keanu Reeves, Brad Pitt, Monica Bellucci, Keira Knightley, Gérard Depardieu, Orlando Bloom, ecc.

Ecco allora i libri classici che vanno assolutamente letti almeno una volta nella vita:

  • “Alice nel Paese delle Meraviglie” di Lewis Carroll
  • “Anna Karenina” di Lev Tolstoj
  • “Cent’anni di solitudine” di Gabriel Garcia Marquez
  • “Cime tempestose” di Emily Brontë
  • “Delitto e castigo” di Fedor Dostoevskij
  • “Don Chisciotte” di Miguel de Cervantes Saavedras
  • “Dracula” di Bram Stoker
  • “Eneide” di Virgilio
  • “Guerra e Pace” di Leo Tolstoj
  • “Guerra e Pace” di Lev Tolstoj
  • “I Miserabili”di Victor Hugo
  • “I Promessi Sposi” di Manzoni
  • “Il barone rampante” di Italo Calvino
  • “Il buio oltre la siepe”di Harper Lee
  • “Il Conte di Montecristo” di Alexandre Dumas
  • “Il giardino segreto” di Frances Hodgson Burnett
  • “Il giovane Holden” di J.D. Salinger
  • “Il richiamo della foresta”di  Jack London
  • “Il vecchio e il mare” di Ernest Hemingway
  • “Il visconte dimezzato” di Italo Calvino
  • “Iliade” e “Odissea” di Omero
  • “Jane Eyre” di Charlotte Bronte
  • “La Divina Commedia” di Dante Alighieri
  • “La Gerusalemme liberata” di Torquato Tasso
  • “Moby Dick” di Herman Melville
  • “Nome della Rosa” di Umberto Eco
  • “On the Road” di Jack Kerouac
  • “Orgoglio e Pregiudizio” di Jane Austin
  • “Orlando furioso” di Ludovico Ariosto
  • “Picole donne” di Louisa May Alcott
  • “Se questo è un uomo” di Primo Levi
  • “Siddharta” di Hermann Hesse
  • “Viaggio al centro della terra” di Jules Verne