Quando arriva il momento in cui si capisce di essere innamorati? Per alcuni, mai. Per altri, troppo tardi, l’attimo successivo alla fine di una storia. Per i più fortunati, invece, è come una rivelazione improvvisa, provocata da uno sguardo, da un gesto premuroso, da una frase sussurrata all’orecchio.

Narrato in più spazi temporali, Il primo ultimo bacio, romanzo d’esordio di Ali Harris, in Inghilterra ha venduto 100.000 copie in poche settimane. Pubblicato in Italia dalla casa editrice Nord, è rivolto a tutti quelli che credono nell’esistenza dell’anima gemella, a tutti coloro che hanno amato, perso e amato di nuovo.

Riavvolgendo il nastro della vita di Molly e Ryan, Ali Harris, grazie al suo stile moderno, vivace e fresco ci illustra la storia romantica, commovente ma anche malinconica di questa coppia, fotografata dall’adolescenza fino alla soglia dell’età adulta. È piacevole rivivere i loro momenti significativi sia di felicità sia di sofferenza, arricchiti da un finale inaspettato che lascia veramente sorpresi. Il tempo è scandito dai baci che i due protagonisti si scambiano e quelli che non potranno più darsi: facile immedesimarsi nella loro storia d’amore, poichè potrebbe essere stata vissuta da ciascuno di noi. L’amore della nostra giovinezza ci sembra sempre il più puro, quello di cui serbare il ricordo e che probabilmente segnerà o influenzerà la nostra vita affettiva futura.

È iniziato tutto col bacio sbagliato: per vincere una scommessa, durante il ballo di fine anno Ryan ha baciato Molly in mezzo alla pista, davanti a tutti. Eppure è stato allora che Ryan ha capito che, un giorno, avrebbe sposato proprio quella ragazza. Molly invece ha dovuto attendere il “bacio dei baci”, quello che lui le ha dato mentre erano in vacanza a Ibiza – per convincersi che Ryan fosse la sua anima gemella. Fino a quel momento, Molly credeva che prima o poi le loro differenze li avrebbero divisi: lei voleva vivere a Londra, Ryan in campagna; a lei piaceva trascorrere i weekend tra musei e mostre d’arte, a lui tra gli amici allo stadio e al pub. E invece, nonostante i litigi e le incomprensioni, nei loro cuori si è radicato un amore profondo, sincero, assoluto. Un amore suggellato dal “bacio del finché morte non vi separi”. Adesso, sei anni dopo, Molly sta cercando un modo per andare avanti senza Ryan. Ma come fare quando nella sua mente si affollano i ricordi di tutti i baci che si sono scambiati? Il bacio con cui Ryan le ha chiesto di sposarlo, il bacio con cui hanno fatto pace, il bacio con cui Molly ha compreso che, di baci, a lei Ryan non ne avrebbe dati mai più…

Ryan Copper e Molly Carter sono i due protagonisti di questa splendida storia d’amore: due ragazzi giovani, belli, pieni di vita, che però non potrebbero essere tanto diversi l’un dall’altro. Lei è precisina anche se insicura, un’amica leale, non troppo attaccata alla famiglia, con un certo senso pratico e poco propensa ad abbandonarsi alla fede e alle cose astratte, le piacerebbe vivere a Londra e dedicarsi alla carriera (è appassionata di fotografia e ne ha fatto il suo lavoro), ama stare con amici e colleghi, andare a ballare, far tardi la sera… Insomma, vuol vivere i propri anni verdi nel miglior modo possibile, godendosi ogni singolo giorno, perché la gioventù passa in fretta ed è bene trattenerla il più possibile! E Ryan? Ryan è il ragazzo perfetto! Sì, ok, è un po’ disordinato, è fissato con il calcio, ma è anche perfezionista nel lavoro, ama stare in famiglia (anche troppo!) e tra andare in discoteca e passare una serata con gli amici di sempre, preferisce la seconda opzione; non sceglierebbe mai Londra per andare a vivere e, fosse per lui, morirebbe a Light on Sea, il paesino in cui è nato e cresciuto.

L’Autrice ci fa passare da un anno all’altro, in un arco di tempo di una ventina d’anni, immergendoci nel mondo della bella Molly, presentandocela quando è solo un’adolescente un po’ scontrosa e diffidente, per poi passare a lei come giovane donna, sempre con una macchina fotografica al collo, pronta a fermare immagini, sensazioni, pensieri. Pronta a spuntare le voci delle proprie infinite liste. Ma non sempre le cose che desidereremmo avvengono, o non accadono come le avevamo pensate; a volte si intrufolano persone, voci, facce, emozioni che non immaginavamo e vengono a sconvolgerci la vita. Tra Ryan e Molly scatta subito quel quid che li lega, agganciando sguardi e labbra, sin dai tempi della scuola. Un amore bello e solare, ma il grande amore è così; come il cielo, può oscurarsi, annuvolarsi, ma non finisce, se è solido e sincero.

A Molly e Ryan i problemi, piccoli e grandi non mancheranno! Avranno la forza di affrontarli e superarli? Sapranno scacciare gli inutili rimpianti e guardare al presente e al futuro, ancora tutto da scrivere?

Un libro coinvolgente, romantico e commovente. Una storia fresca e giovane ma anche forte e matura, perché quando la vita si fa difficile sei costretto a tirar fuori un coraggio e una voglia di vivere e d’amare di cui non ti credevi capace.

L’AUTRICE:

Ali Harris è cresciuta nel più profondo e buio Norfolk, dove ha trascorso i suoi anni formativi sognando le luci della grande città. Si trasferisce quindi a Londra per conseguire la laurea in arti performative. Nel suo tempo libero inizia a dedicarsi alla scrittura rendendosi presto conto di aver trovato la sua vera passione.