Cosa c’è di peggio di tuo padre in prigione? Tua madre che si trasferisce da te. “Dopo mesi in cui non è successo più nulla ecco, di nuovo, il finimondo. So già che mi pentirò di non avere apprezzato a sufficienza la rassicurante monotonia delle mie giornate. Siamo finiti sul lastrico. Non conosco ancora i dettagli. A presto con gli aggiornamenti.” Loretta Cammareri, sceneggiatrice italoamericana, vive a Los Angeles e ha un blog. Quello che non può immaginare è che la sua tranquilla esistenza, fatta di ex amiche stronze diventate famose e sogni in celluloide ancora da realizzare, sta per essere sconvolta. Per sempre. Il padre, il boss delle mozzarelle più buone della California, è scappato, pieno di debiti e di capi d’imputazione, e la madre, sconvolta e abbandonata, sta per trasferirsi da lei. Peggio di così non poteva andare, ma Loretta non è un tipo che si demoralizza e cerca subito un buon avvocato. Per fortuna che la vita, come il migliore dei film, riserva anche piacevoli sorprese e così l’avvocato si rivela essere, oltre che un re del foro, anche un “re di cuori”. E quando meno te lo aspetti Los Angeles può diventare LoVangeles… Un divertente viaggio nella Hollywood di oggi, una passeggiata a due sul Red Carpet.

Lovangeles, di Silvia Mango, è uno dei tanti racconti della nuova collana digitale ideata da Rizzoli: You Feel. Una  serie di romanzi brevi suddivisi in quattro categorie, Romantico, Erotico, Ironico, Emozionante, da poter scegliere in base all’umore del momento, al proprio stato d’animo o alla propria predisposizione personale.

Un romanzo breve, dunque, dal mood ironico, in cui un inizio tragicomico e disincantato prelude ad una serie  di  situazioni  talora esilaranti, talora drammatiche, che sconvolgeranno la tranquilla esistenza di Loretta, impiegata non particolarmente gratificata di un’ agenzia matrimoniale, la cui passione è scrivere sceneggiature che pubblica sul suo blog.

Un libro leggero, piacevole, divertente, che si legge in poche ore, giusto quelle che ci concediamo sotto l’ombrellone, rilassandoci senza troppi pensieri. Una trama ben sviluppata, ricca di avvenimenti, ma che lascia il giusto spazio sia ai personaggi che alla loro psicologia, andando a toccare diversi aspetti delle loro vite, dall’amore all’amicizia e il rapporto coi genitori.

Una serie interessante, sicuramente da tenere d’occhio e perché no, collezionarla e rileggerla a seconda dell’umore del momento.

L’ AUTRICE:

Silvia Mango è lo pseudonimo di Silvia Bardesono, avvocato torinese specializzata in diritto di famiglia e minorile, impegnata nella lotta alla violenza contro le donne. Il suo primo romanzo, Tre cuori e un bebè, nel giro di pochi mesi ha scalato la classifica di vendita di Amazon arrivando ai primi posti. Alcuni suoi racconti sono inclusi nelle raccolte La cucina dei giovani Holden, a cura di Stefania Bertola, e 100 storie per quando è veramente troppo tardi.