A tutti prima o poi capita di vivere una coincidenza incredibile capace di modificare almeno in parte il corso dell’esistenza: sono quelli che Jung definiva “eventi sincronistici”, fenomeni in grado di cambiare l’immagine che abbiamo di noi stessi, il nostro modo di vedere il mondo, di aprirci nuove prospettive. In questo libro Robert H. Hopcke esplora l’universo di ciò che erroneamente consideriamo “puro caso”, e ne individua il ruolo in campo affettivo e professionale, nella realtà e nel mondo dei sogni, negli aspetti quotidiani e in quelli spirituali dell’esistenza. Attraverso i racconti di esperienze realmente accadute, l’autore dimostra come un evento sincronistico, riflettendo uno stato d’animo interiore, spesso riesca a indicarci la direzione per noi più giusta. Imparando a considerare la nostra vita un racconto dotato di coerenza interna, dove niente succede senza ragione, potremo imparare a sfruttare le coincidenze per comprendere meglio noi stessi e per dare alla nostra esistenza maggiore pienezza.

Il libro che vi consiglio oggi è un saggio e sono certa che ne resterete affascinati. Perché? Beh perché Robert Hopcke ci illustra minuziosamente un meccanismo che ognuno di noi ha già sperimentato nella propria vita: l’intreccio di casualità e coincidenze apparenti che ci portano a compiere scelte, a incontrare persone, che delineano il percorso stesso della nostra esistenza.

Provate a pensare alle coincidenze che vi hanno portato a svolgere un determinato lavoro… O ancora, pensate alle casualità per eccellenza, quelle che guidano verso l’incontro con il partner e che magari vi hanno portato a conoscere la persona che amate e che avete al vostro fianco. Spesso ci accorgiamo di tutto questo soltanto quando le casualità apparenti hanno già compiuto la loro funzione. E in tutto questo c’è una sola consapevolezza: che nulla succede per caso ma che tutto è straordinariamente prestabilito e che per quanto possiamo compiere le nostre scelte, alla fine la vita fa di tutto per condurci dove dobbiamo essere.

Stai per recarti ad un colloquio di lavoro ma perdi il treno e non riesci più ad arrivare; grazie a questo contrattempo, però, incontri una persona che ti propone l’occasione professionale che stavi aspettando. Invii per email il curriculum di un amico e tramite questa semplice azione conosci casualmente la persona a cui l’hai inviato e inizia una bella storia… Insomma, se ripensate agli episodi fondamentali della vostra vita, riuscirete a delineare gli intrecci che vi hanno condotto ad avere e ad essere ciò che avete e siete oggi.

L’AUTORE:

Robert H. Hopcke è psicoterapeuta e direttore del Center for Symbolic Studies, una scuola di formazione per psicoanalisti e psicoterapeuti di area junghiana. Ha tenuto numerosi seminari in varie città degli Stati Uniti. Vive e lavora a Berkeley, in California.