Ognuno di noi certamente ha una lista di generi e autori preferiti, ma a al di là dai gusti personali esistono titoli imprescindibili per ogni lettore che si rispetti. Come spesso accade, però, e non solo in ambito letterario, spesso si subisce il fascino dell’ignoto e di ciò che è distante dalla nostra cultura e quotidianità, dimenticando le meraviglie che l’Italia cela dietro ogni angolo. Ebbene, per una volta valorizziamo invece i capolavori che il mondo intero ci invidia e studia, mentre noi spesso ce ne dimentichiamo. E’ dai capisaldi della nostra letteratura che partiamo dunque con la lista dei 10 libri da leggere almeno una volta nella vita:

  1. La Divina Commedia”: l’opera più celebre di Dante Alighieri, nonché una delle più grandi opere della letteratura di tutti i tempi, conosciuta e studiata in tutto il mondo.
  2. I promessi sposi”: celebre romanzo storico di Alessandro Manzoni, considerata l’opera più rappresentativa del Risorgimento e del romanticismo italiano e una delle massime opere della nostra letteratura.
  3. Se questo è un uomo”: primo libro pubblicato da Primo Levi, scritto dopo essere sopravvissuto al Lager di sterminio di Auschwitz e dopo aver attraversato l’Europa intera in un viaggio di ritorno durato più di otto mesi. Italo Calvino lo definì “il libro più bello uscito dall’esperienza della deportazione”. Tradotto in decine di lingue, è ormai considerato una delle opere più alte sullo sterminio ebraico.
  4. Il Nome della Rosa”: romanzo d’esordio nella narrativa per il semiologo Umberto Eco. Premio Strega nel 1981, il libro ha venduto più di 50 milioni di copie nel mondo, è stato tradotto in oltre 40 lingue ed è inserito nella lista de “I 100 libri del secolo di Le Monde”.
  5. l Barone Rampante”: secondo capitolo della trilogia “I nostri antenati”,  di Italo Calvino (insieme a “Il visconte dimezzato”, 1952 e “Il cavaliere inesistente”, 1959). Tra i più celebri romanzi della letteratura mondiale, un grande classico, ma anche una lettura scorrevole e sorprendentemente piacevole.

Per quanto riguarda invece gli autori stranieri, bisogna assolutamente aver letto almeno una volta nella vita:

  1. L’ “Odissea“: insieme a l’Iliade, uno dei grandi poemi epici greci attribuiti alla mano del poeta Omero. Uno dei testi fondamentali della cultura classica occidentale, il cui protagonista influenzerà Dante (che lo inserisce nel canto 26 della Divina Commedia), il sonetto di Ugo Foscolo “A Zacinto” e i Sepolcri, la poesia “L’ultimo viaggio” di Pascoli, la visione del superuomo dannunziano e l’Ulisse di Joyce.
  2. Don Chisciotte”: la più rilevante opera letteraria di Miguel de Cervantes Saavedra e una delle più importanti nella storia della letteratura spagnola.
  3. Il Ritratto di Dorian Gray”:  capolavoro di Oscar Wilde e tra le principali opere della letteratura inglese.
  4. Orgoglio e Pregiudizio”: uno dei più celebri romanzi della scrittrice inglese Jane Austen. Fonte di ispirazione per molti autori, l’opera risulta essere tra le più richieste nelle biblioteche di tutto il mondo.
  5. Siddharta”: capolavoro dello scrittore tedesco Hermann Hesse (Premio Nobel nel 1946). Romanzo di formazione per eccellenza, tra gli imperdibili, da leggere assolutamente prima dei trent’anni.