Capita spesso, spulciando tra i libri di psicologia, di imbattersi in manuali che pesano come macigni e talmente complicati che a malapena capiamo tre parole su dieci. Risultato: dopo appena due o tre tentativi desistiamo dall’impresa e il nostro buon proposito di approfondire, anche solo un pochino, la conoscenza della psiche umana ripiomba nel dimenticatoio per altri 12 mesi.

E’ evidente che si tratta di manuali per addetti ai lavori, poco adatti a chi sta iniziando a studiare la materia o è semplicemente curioso di conoscere meglio se stesso e gli altri. Non tutti i libri di psicologia sono però così: esistono saggi e manuali appositamente pensati per chi non è del settore, che usano un linguaggio semplificato e che fanno frequente ricorso ad immagini, similitudini e metafore per rendere immediatamente chiaro anche il concetto più complesso

Ecco allora una lista di libri di psicologia da leggere, selezionati attraverso i criteri di qualità e comprensibilità:

Istruzioni per rendersi infelici” di Paul Watzlawick: un libro molto breve, scritto con un linguaggio semplice e talmente pieno di metafore e storie divertenti che si giunge in una volata alla fine della lettura, senza nemmeno essersene resi conto. L’opera invita tuttavia a riflettere sugli atteggiamenti sbagliati che assumiamo quotidianamente, così come sulle errate interpretazioni che diamo dei fatti.

 “Intelligenza emotiva” di Daniel Goleman: ancora un libro alla portata di tutti, semplice e con molti esempi, ma che al contempo ha molto da insegnare sul funzionamento del cervello ed in particolare in merito ai settori legati all’elaborazione emotiva.

 “Comunicazione non verbale” di Flora Davis: indicato per chi vuole iniziare a comprendere la complessità della comunicazione umana e adottare strategie per migliorare la propria.

L’Arte di Amare” di Erich Fromm: una lettura un po’ più complessa, ma talmente interessante che vale la pena di fare un piccolo sforzo.

Prevedibilmente irrazionale” di Dan Ariely: un libro scritto con un linguaggio chiaro e semplice, alla scoperta delle forze più nascoste che influenzano le nostre decisioni e il comportamento.

L’ interpretazione dei sogni” di Sigmund Freud: una delle pietre miliari della scienza psicoanalitica. Un capolavoro che coniuga completezza e semplicità d’esposizione, tanto da rendere questo libro una sorta di passepartout in grado di aprire tutti gli accessi principali ai concetti della psicoanalisi.

Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere” di John Gray: un bestseller mondiale che esplora i rapporti di coppia partendo dal concetto tanto semplice quanto efficace che gli uomini e le donne hanno due diversi modi di pensare, parlare e di amare. Una lettura tanto divertente, quanto illuminante!

I no che aiutano a crescere” di Asha Phillips: Un’analisi del concetto e della prassi del rifiuto nel rapporto genitori-figli, come strategia per delineare quei limiti necessari a uno sviluppo armonico della personalità infantile. Un libro che insegna ai genitori che il non dire mai ‘no’ può avere conseguenze negative nella crescita dei bambini.

Il cavaliere che aveva un peso sul cuore” di Marcia Grad Powers: una favola rivelatrice, capace di regalare il segreto della vera felicità. Un libro scritto con un linguaggio semplice e comprensibile, ma estremamente profondo.

La principessa che credeva nelle favole” di Marcia Grad Powers: è la storia di una principessa che trova il suo principe azzurro ma che scopre che non è tutto azzurro ciò che somiglia al cielo. Un piccolo best-seller che ha aiutato migliaia di donne a liberarsi di rapporti non autentici, con uomini che non piacevano loro per ciò che erano, ma per quello che esse volevano o avevano bisogno che fossero.