L’etichetta discografica Interscope (casa discografica di musicisti del calibro di 50 cent, Black Eyed Peas, Lady Gaga, M.I.A. e molti altri) ha “liberato” i Limp Bizkit, attualmente a lavoro nella loro formazione originale con il disco “Gold Cobra“.

Fred Durst, il cantante carismatico della band, conferma la notizia in un’intervista a “Poolside with Dean Delray”. Secondo Durst, i Limp Bizkit sarebbero anche felici di essere senza etichetta. “Gold cobra era un disco che abbiamo fatto per noi, per i fan e per qualcuno che lavora nell’industria. Non era di certo pensato per essere un disco pop o per le radio. Ci abbiamo messo un po’ a capire dove vogliamo portare i Limp Bizkit e finalmente siamo indipendenti e liberi di farlo”, queste le parole del cantante che continua “ci è sempre piaciuto scrivere musica; ci è capitato di avere delle canzoni che sono diventate famose e non ce lo aspettavamo. Ma possiamo sempre andare in tour, cosa che facciamo bene, soprattutto fuori dagli Stati Uniti, dove non aspettano di sentirci suonare solo le hit”.

La cause del “licenziamento” sarebbero collegate allo scorso successo di vendita ottenuto dal disco, d’altronde l’ultima opera dei Limp Bizkit (The Unquestionable Truth (Part 1)) risale al lontano 2005 e in 6 anni non ci si può aspettare un’accoglienza calorosa da parte dei fans che per anni hanno seguito con pazienza le vicissitudini della band.