Quando si pronuncia l’illegale domanda “Mi passi un cannone?” non ci si aspetta di ritrovarsi tra le mani un mastodontico spinello di un metro e venti. Perlomeno non nella realtà, anche se saremmo pronti a scommettere che si tratterebbe di un sogno di molti.

Il maxi spinello, però esiste davvero e nasce dallo stupefacente (mai aggettivo fu più azzeccato) ingegno di un giovane californiano che è riuscito a farne sfoggio durante una festa all’Università della California di Santa Cruz. Pochi minuti di gloria per il maxi storgione poco discreto immediatamente sequestrato dalla polizia lì presente nella consapevolezza che sarebbero potute circolare droghe durante il party, ma non era forse pronta a cotanta generosità.

Il papà di quest’opera d’arte post moderna, trovato col corpo del reato in mano, è stato invitato a seguire gli agenti. Appare nel video con un’emblematica t-shirt con scritto “manteniamo Santa Cruz sballata“. Quando si dice “un ragazzo che ha chiari i propri obiettivi”!