La famiglia di Lorenzo Toma, il ragazzo morto in discoteca a Gallipoli, nel Salento, deve affrontare un nuovo lutto. Il prozio di Lorenzo Toma, fratello del nonno, è infatti morto a pochi giorni dalla tragica scomparsa del nipote.

Cosimo Toma, 77 anni, è deceduto in un incidente stradale proprio mentre si stava recando al funerale del nipote, nella chiesa di San Giovanni Maria Vianney, in piazza Partigiani, a Lecce. La sua auto, una Mercedes C200, stava percorrendo la strada provinciale che collega Maglie a Cursi quando è uscita fuori strada.

L’auto è andata a sbattere contro il muro di un negozio, situato nei pressi di un passaggio a livello. Lo schianto è stato fatale. Per Cosimo, prozio di Lorenzo Toma, non c’è stato scampo. L’uomo è deceduto a causa del forte impatto dell’auto contro il muro.

Resta ancora da chiarire la dinamica dell’incidente. Non si sa ancora, infatti, perché l’auto del prozio di Lorenzo Toma sia uscita fuori strada. L’anziano uomo potrebbe essere stato colpito da un malore mentre era alla guida.

Prozio di Lorenzo Toma stava andando a comprare dei fiori per il funerale

Cosimo Toma aveva lavorato per tanti anni nella ASL prima di andare in pensione. Stando alle prime ricostruzioni dell’incidente stradale, l’auto guidata dall’uomo procedeva a forte velocità. Il negozio contro cui si è schiantata la Mercedes era quello di un fioraio. Probabilmente l’uomo voleva acquistare dei fiori per il funerale del nipote Lorenzo.

Anche il negozio di fiori ha riportato dei gravi danni a causa dell’impatto con la Mercedes. La parete dell’edificio ha infatti ceduto e si è aperto un varco. L’arrivo dei soccorsi è stato inutile. L’anziano è infatti morto sul colpo, a causa delle gravi lesioni riportate nell’impatto dell’auto con il muro del negozio. L’uomo, oltre ad aver perso il nipote pochi giorni fa, morto in discoteca per una cardiomiopatia, un anno fa aveva perso anche la moglie.