Dopo Cova, ecco un altro prestigioso marchio italiano che finisce in mani straniere: Loro Piana, una delle più prestigiosi aziende di lavorazione del cashmere e delle lane pregiate, non è più italiana, in quanto è stata acquistata da Lvmh, il colosso del lusso che fa capo a Bernard Arnault. L’azienda transalpina ha acquistato l’80 per cento del capitale sociale per circa due miliardi di euro: “Condividiamo gli stessi valori, sia familiari che aziendali, la ricerca permanente della qualità e sono convinto che il nostro gruppo possa apportare un forte contributo al futuro della Loro Piana che possiede grandi potenzialità”, ha dichiarato Bernard Arnault.

Questa cessione, però, è un altro duro colpo all’industria italiana, visto che il gruppo di Louis Vuitton già possiede marchi come Bulgari, Fendi e Pucci. Senza dimenticare l’altro colosso francese, Kering-Ppr della famiglia Pinault, proprietaria già di Gucci, Brioni, Pomellato, e l’acquisto, di qualche giorno fa, delle Pasticcerie Cova da parte sempre di Lvmh.