Lucia Pagano è il nuovo segretario generale della Camera. Eletta dall’Ufficio di presidenza dietro la proposta di Laura Boldrini, la Pagano è la prima donna nella storia italiana a ricoprire questo incarico a Montecitorio raccogliendo l’eredità dello storico segretario Ugo Zampetti, uscito a fine anno.

Romana, classe 1962 e laureata in giurisprudenza, la Pagano è alla Camera dal primo maggio 1991 ed è capo servizio Affari generali e, ad interim, delle Commissioni. Prima di approdare alla commissione Affari costituzionali, di cui è stata
segretario ha lavorato presso il Servizio Studi e il Servizio Assemblea. Dal 1987 al 2001 ha svolto anche il ruolo di documentarista del Servizio Studi del Senato.

Laura Boldrini ha espresso tutta la sua soddisfazione affermando che “per la prima volta una donna sale al vertice dell’Amministrazione di Montecitorio, ed è una donna dal curriculum di assoluto livello, che ha acquisito in quasi 25 anni di esperienza professionale una conoscenza completa di tutti i settori dell’attività parlamentare”. La Pagano è stata eletta con una maggioranza evidente di 14 voti favorevoli, 4 contrari e 2 astenuti, Stefano Dambruoso di Scelta Civica e Roberto Giachetti del Pd. Non è stata invece votata da tre esponenti del Movimento Cinque Stelle e da Edmondo Cirielli di Fdi. non hanno partecipato alla votazione. In questo momento quindi i segretari generali di Camera e Senato sono entrambi due donne: la Pagano alla Camera ed Elisabetta Serafin a Palazzo Madama.

Foto InfoPhoto