La piccola Lucy è morta ad appena 11 anni: a luglio 2017 le era stato diagnosticato un glioma pontino intrinseco diffuso, ovvero una forma di tumore del cervello. Dopo un anno e mezzo di cure, la piccola è morta e adesso il padre ha deciso di scriverle una bellissima lettera:

Alla mia piccola Lucy. Quando sei nata undici anni fa, io e la mamma abbiamo scelto il tuo nome, sapendo che significava luce. La tua luce ha brillato molto intensamente, piccola mia.

Inutili tutti i tentativi disperati di sottoporre Lucy a una cura sperimentale in Messico. Inutile anche la raccolta fondi. Per lei non c’era più niente da fare. Queste le parole del papà:

Aver assistito alla morte di tua madre e di tua sorella sei anni fa è stato devastante, e devastante è stato sentire quella diagnosi, sedici mesi fa. Ma per quanto doloroso possa essere stato, non avrei voluto essere in nessun altro posto al mondo. Eri una figlia fantastica, la perfezione assoluta. Non ti ho mai sentito dire una parolaccia, e questo mi ha reso così orgoglioso di te. Non ti sei mai lamentata durante tutte le terapie, mi hai sorpreso con la tua forza, il tuo coraggio, la tua grazia. Mi mancherà il tuo radioso sorriso il tuo incredibile senso dell’umorismo. Il mondo è un posto peggiore senza di te. Mi dispiace di non essere riuscito a fermare il male che ti ha portata via, ho cercato di fare del mio meglio. Non smetterò mai di piangere per averti persa, e non smetterò mai di amarti. Se avessi la possibilità di rifare tutto da capo, anche senza cambiare il finale, lo farei, perché eri la perfezione. Mi mancherai mia bellissima principessa.